giovedì 29 gennaio 2015

Treccia dolce alla marmellata di mandarini

Oggi voglio condividere questa ricetta che parte da un'iniziativa molto particolare.
Re-cake! ovvero 5 amiche blogger che si uniscono per dar vita ad un gruppo di lavoro che ogni mese sfornerà, letteralmente!, una ricetta particolare, generalmente straniera ed ogni mese la re-cake migliore, ovvero quella rifatta da noi,  sarà la vincitrice! Con dicembre 2014, il "gioco" di re-cake si è concluso e nell'attesa di una nuova iniziativa ( e so già che ci sarà!) gustiamoci questa treccia, rifatta da Evelyn nel suo Angolo goloso, vincitrice del mese, a cui io ho variato solamente la farcitura: ottima!
Treccia dolce alla marmellata di mandarini


Porzioni
12/14 fette

Ingredienti
1 cubetto di lievito di birra fresco (25 gr)
60 ml acqua
400 gr farina (metà 00 e metà manitoba)
55 gr zucchero
85 gr burro a temperatura ambiente
10 gr sale
1 uovo
60 ml latte
3 cucchiai di zucchero di canna
350 gr marmellata di mandarini
mandorle a lamelle q.b.

Procedimento
Sciogliamo il lievito mettendolo nell'acqua appena intiepidita.

In una ciotola uniamo 350 gr di farina (mista), lo zucchero, 40 gr di burro, il sale, l'uovo e il latte tiepido. Uniamo il lievito sciolto nell'acqua e impastiamo il tutto.
Uniamo i rimanenti 50 gr  di farina, ma se risultasse troppo morbido aggiungiamone ancora un po' e poi, impastiamo bene fino a formare una palla liscia e compatta.
Ora dovrà lievitare. Mettiamola al centro della nostra ciotola e, coperta con un canovaccio, lasciamola lievitare almeno 1 ora (ma anche più se potete).

Passato il tempo di lievitazione, stendiamo la pasta sul piano infarinato e ricaviamo un rettangolo di circa 60x30 cm (è importante fare un rettangolo per poter fare la treccia!)

Lasciando libero tutto il bordo per circa 2 cm stendiamo sulla pasta i 45 gr di burro, la marmellata e cospargiamo il tutto con lo zucchero di canna.

Arrotoliamo, partendo dal lato lungo, la nostra pasta "farcita" e sigilliamo bene le punte. Con un coltello tagliamo il nostro rotolo in due, sempre per il lato lungo.

Intrecciamo ora i due filoni ottenuti con il lato "aperto" verso l'alto, potrà uscire un po' di confettura ma poco importa perché renderà soltanto più golosa la nostra treccia. Consiglio di fare questa operazione già sulla carta forno in modo da rendere più semplice il trasferimento della treccia finita sulla placca del forno.

Copriamo la nostra treccia con un canovaccio e lasciamola lievitare ancora 30 minuti. Intanto preriscaldiamo il forno a 180°. Trascorso questo tempo, posizioniamo la treccia sulla placca del forno e facciamo cuocere per 30 minuti.
Considerazioni
Questa treccia mi ha piacevolmente stupita! Morbida e gustosa, adatta sia a colazione ma può esser tranquillamente servita come dolce da fine pasto. Inoltre è facile e veloce e in più si può cambiare farcitura a seconda di ciò che abbiamo in casa: marmellata di pesche, limoni, nutella che ben si sposano con amaretti, granella di nocciole o pistacchi.
Infine, un regalo:la raccolta di tutte le Re-cake proposte e le migliori rifatte, tutte da provare!
 
 
Segui Mi cucino un libro! Resta aggiornato cliccando Mi piace sulla sua pagina
https://www.facebook.com/micucinounlibro?ref=hl
 

15 commenti :

  1. Che delizia la tua treccia alle mandarini ! Gnam, gnam....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ma poi il bello è che si può fare in mille gusti!

      Elimina
  2. qui in casa è il marito lo chef, ma questa voglio provare a farla e stupirlo
    carmen

    RispondiElimina
  3. ...immagino il profumino....

    RispondiElimina
  4. Mi piace! Vorrei provarla! Ho alcune marmellate in casa, di cui una quasi oscena...regalatami a Natale in un pacco regalo: marmellata di cipolla con miele di zagara. Penso che finirà aperta e buttata.
    Ma le altre son buone (e normali per fortuna).
    Proverò!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No barbara aaaa è buonissima la marmellata di cipolle! Con miele di Zagara poi...ho già l'acquolina...sui formaggi è una delizia😍

      Elimina
    2. Barbara, sei stata bravissima...ho visto le foto su fb! Approvata allora?:)
      E poi credo abbia ragione Cate, è adatta ai formaggi o fai una crostata salata!!Poi parli a una che adora le cipolle...cotte e crude...:p

      Elimina
  5. Questa treccia deve essere spettacolare. 😍😍😍

    RispondiElimina
  6. Sarà che è mattina e io penso alla colazione,ma questa torta mi ispira tantissimo! deve essere davvero buona....e poi con queste foto l'hai resa ancora piu' invitante!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Era una trecciona e volevo rendesse anche in foto!:)

      Elimina
  7. che voglia di assaggiarne una fetta....grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Samantha grazie a te!:) Rileggendo i vostri messaggi ho voglia di rifarla!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...